"Kore" a San Marzano il 3 e 4 luglio

KORE5web

Sabato 3 luglio, al tramonto, e domenica 4 luglio, all’alba, nella suggestiva cornice della lama del Santuario Madonna delle Grazie nel Comune di San Marzano di San Giuseppe, il Teatro delle Forche porta in scena “Kore”, per il progetto “La Lama: La Bellezza possibile”, ideato dalla APS Pro Loco Marciana, promosso dal Teatro Pubblico Pugliese e finanziato dal “Fondo Speciale per cultura e patrimonio culturale della Regione Puglia - Custodiamo la Cultura” con il patrocinio del Comune.
Spettacolo teatrale itinerante. Con Erika Grillo, Giorgio Consoli, Giancarlo Luce, Ermelinda Nasuto. Regia di Giancarlo Luce. Musiche e allestimenti di Walter Pulpito.
Lo spettacolo racconta del mito di Persèfone e di Demetra, dea della fertilità del suolo, della terra, della fecondità femminile, dell’alternarsi delle stagioni, del ciclo della vita e della morte e dell’eterno ritorno. Persefone o Kòre in greco vuol dire “giovane donna”.
Figlia di Demetra e Zeus, viene rapita e portata negli inferi da suo zio Ade, invaghitosi di lei. Nel regno di Ade, Persefone assaggia il frutto dei morti, il melograno, senza sapere che quel cibo comporterà il suo rimanerne per sempre prigioniera dell’oscurità.
Ma sua madre Demetra, “la portatrice di stagioni”, sorella di Zeus, non si rassegna alla perdita della figlia e riesce a riportare in vita Persefone, minacciando la morte di tutti gli uomini.
Si compie così il ciclo delle stagioni. Persefone resterà regina dell’Ade ma, per sei mesi all’anno, potrà tornare sulla terra accanto a sua madre.
Al passaggio di Persefone la terra, da fredda e arida che era, ritorna a fiorire ed il mondo riprende a godere dei suoi doni.
Con questo mito, i greci antichi spiegavano l’alternarsi delle stagioni, il rifiorire della natura e la ciclicità del tempo.
La partecipazione è gratuita. Per info e prenotazioni contattare il num. 3291156778 o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Foto di Valeria Mongelli

 

  • Creato il .
  • Visite: 272

"La felicità è un diritto umano" il 23 giugno al Teatro Comunale di Massafra

“La felicità è un diritto umano”.

Questa frase dello scrittore Luis Sepulveda rappresenterà il filo conduttore dell’incontro in programma giovedì 23 giugno 2022, con inizio alle ore 20, al Teatro Comunale “Nicola Resta” di Massafra, a conclusione del laboratorio di teatro e inclusione sociale “Corpincanto”, un service fortemente voluto e sostenuto dal Rotary Club Massafra in collaborazione con l’associazione “AManoAMano” e il Teatro delle Forche.

La serata sarà introdotta dal presidente del Rotary Fernando Tramonte e proseguirà con le riflessioni di Giancarlo Luce, direttore artistico del Teatro delle Forche, e Lucia Iacobellis, psicologa e psicoterapeuta.

Si aprirà poi il dibattito e il confronto sul tema. Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

Il laboratorio “Corpincanto” - finalizzato a favorire l’inclusione delle diversità, in particolare della specificità dello spettro autistico e del neurosviluppo e destinato a bambini e ragazzi, di età compresa tra i 5 e i 14 anni – si è articolato in sette incontri, è iniziato il 3 maggio e terminerà il 14 giugno.

A condurlo, il martedì pomeriggio, gli attori Giancarlo Luce e Erika Grillo, coadiuvati dalla psicologa e psicoterapeuta Lucia Iacobellis, dai volontari dell’associazione “AManoAMano” e dai collaboratori del Teatro delle Forche.

A partire dal testo narrativo “Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza” di Luis Sepulveda, il gruppo si è cimentato in esercizi teatrali, giochi nello spazio, piccole improvvisazioni, esperienze multisensoriali e attività artistico-manipolative.

  • Creato il .
  • Visite: 53

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.