"Croce e fisarmonica" domenica 9 novembre

crocewebPer la rassegna “Mutazioni d’autunno”, domenica 9 novembre, alle ore 20, nel Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), andrà in scena “Croce e fisarmonica” se passi da casa mia: fermati, racconto teatrale di Carlo Bruni ed Enrico Messina dedicato a don Tonino Bello.

Uno spettacolo prodotto da Armamaxa teatro e Centro Diaghilev, vincitore della III edizione dei “Teatri del Sacro” di Lucca. Con Enrico Messina e Mirko Lodedo, regia di Carlo Bruni, musiche originali Mirko Lodedo.

Banalizzando, si usa contrapporre alla felicità il dolore, ma se un uomo, morso violentemente da un cancro, decide, nel dicembre del ’92, di partire per Sarajevo per invocare il primato della pace, proprio sulla soglia tragica di una guerra, sta soffrendo o gioisce?

Antonio Bello è stato vescovo e presidente nazionale di Pax Christi. Nato ad Alessano (Le) nel 1935, è morto a cinquantotto anni, nell’aprile del ’93, a Molfetta, in episcopio. Nella sua casa natale, fra molti ricordi, regali, testimonianze d’affetto, c’è il disegno di una bambina delle elementari che lo ritrae, in piedi, su di una fragile e variopinta barchetta a vela, braccia larghe e mani che tengono rispettivamente una croce ed una fisarmonica.

Prediligendo il potere dei segni ai segni del potere, don Tonino Bello ha esercitato il suo mandato coniugando uno straordinario rigore evangelico, con un anticonformismo capace di spiazzare i più arditi rivoluzionari; associando a una fede profonda, una laicità che a molti, ancora oggi, sembrerebbe paradossale per un prete: tenendo insieme croce e fisarmonica.

Leggi tutto: "Croce e fisarmonica" domenica 9 novembre

  • Creato il .
  • Visite: 4101

"Uomini e no" il 19 ottobre

fotoUominienoPer la rassegna “Mutazioni d’autunno”, domenica 19 ottobre, alle ore 20, nel Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), la compagnia Onirica Poetica Teatrale di Bari porta in scena “Uomini e no”. Da Elio Vittorini, con Gabriella Altomare, Francesco Lamacchia, Vito Latorre e Antonio Repole, riduzione teatrale e regia di Vito Latorre. Allestimento scenico Rossella Ramunni. Direttore tecnico Alfredo Utech.

Nella Milano occupata dai nazisti durante l’inverno del ’44, un giovane partigiano, nome di battaglia Enne 2, si interroga, fra un’azione e l’altra, sul senso profondo della Resistenza. Il pensiero del giovane partigiano si manifesta quasi in presa diretta con gli eventi narrati: sparatorie, uccisioni, atrocità, sacrificio si intrecciano a struggenti riflessioni e dolorosi dialoghi per restituire l’atmosfera e il clima emotivo di uno dei più tragici momenti nella nostra storia.

Il dialogo battente e invasivo e la scelta di lavorare su questo romanzo attraverso una lettura interattiva teatrale permettono di scoprire l’aura singolare e affascinante di questa testimonianza e, al contempo, di intuire l’umanità profondamente offesa di uomini che hanno rinunciato alla loro vita per la causa della Libertà, quella stessa Libertà di cui noi oggi godiamo spesso inconsapevolmente.

«L’intento – si legge nelle note di regia - è quello di lasciarsi fluire attraverso l’immaginazione evocativa della parola del poeta Vittorini in una riflessione ampia sul senso profondo di alcuni concetti quali “guerra civile” e “offesa” per scoprire che talvolta “essere in gamba è un buon rimedio ad ogni cosa”…».

Leggi tutto: "Uomini e no" il 19 ottobre

  • Creato il .
  • Visite: 3468

"Come tu mi vuoi" - 10, 11 e 12 ottobre

Comevuoi4Venerdì 10 e sabato 11 ottobre, alle ore 21, e domenica 12 ottobre, alle ore 20, nel Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), il Teatro delle Forche ripropone lo spettacolo “Come tu mi vuoi”.

Due racconti, due storie, due monologhi si direbbe per ri-portare nell'alveo della finzione teatrale la mancanza di direzione, di programma o l'espropriazione di un destino.

Lei trentenne e lui cinquantenne si raccontano al pubblico a partire dal lavoro che fanno o dalla ricerca di questo.

Ne viene fuori una fotografia dell’attualità delle vite dei molti tragica, a volte comica, e tuttavia apparentemente normale tranne che per le derive alle quali può condurre. 

Entrambi corrono sulla scena e nella vita rasentando follia e smarrimento, perfettamente consci che quella è la condizione di  “normalità”, incapaci di immaginare una via d’uscita diversa da quella che sembra piombargli addosso come una valanga  e dalla quale sembra impossibile uscirne.

È l’attuale condizione di malessere della maggioranza. Di coloro che vivono correndo sui bordi delle grandi arterie della società tra impedimenti e ostacoli, tra omissioni, frasi tronche che tolgono il respiro in tempi di prospettive schiacciate, secondo un ritmo affannato e contagioso che dà forma alla nientificazione.

Leggi tutto: "Come tu mi vuoi" - 10, 11 e 12 ottobre

  • Creato il .
  • Visite: 2701

"Mutazioni d'autunno" - Drammaturgia contemporanea

mutazautun“Mutazioni d’autunno”. Dal 10 ottobre al 20 dicembre, nel Teatro Comunale di Massafra (Piazza Garibaldi), sono in programmazione sette titoli di drammaturgia contemporanea, nell'ambito di un’azione di rete attuata dalle residenze teatrali pugliesi, a conclusione del terzo ciclo del Progetto Teatri Abitati, volta a promuovere il buon teatro che il sistema teatrale pugliese ha prodotto in questi anni di lavoro sul territorio.

Start il prossimo weekend con lo spettacolo “Come tu mi vuoi” (Teatro delle Forche), da due racconti di Tommaso Pincio e Christian Raimo, che andrà in scena venerdì 10 e sabato 11 ottobre, alle ore 21, e domenica 12 ottobre alle ore 20.  Con Giancarlo Luce e Ermelinda Nasuto. Regia di Giancarlo Luce.

La programmazione autunnale proseguirà con “Uomini e no” da Elio Vittorini che la compagnia Onirica Poetica Teatrale presenterà domenica 19 ottobre, alle ore 20. Con Gabriella Altomare, Francesco Lamacchia, Vito Latorre, Antonio Repole. Regia di Vito Latorre.

Domenica 9 novembre, alle ore 20, andrà in scena “Croce e fisarmonica”, produzione Armamaxa teatro – Centro Diaghilev, racconto teatrale di Carlo Bruni ed Enrico Messina dedicato a don Tonino Bello. Con Enrico Messina, Mirko Lodedo. Regia Carlo Bruni. Musiche originali Mirko Lodedo.

Nell’ambito della VI edizione del Premio Teatro Scuola Cultura Palma Cito “Città di Massafra”, sabato 15 novembre (ore 21) e domenica 16 novembre (ore 20), Fabrizio Saccomanno presenterà “GRAMSCI Antonio detto Nino” (Thalassia). Di Francesco Niccolini e Fabrizio Saccomanno.

Appuntamento domenica 30 novembre, alle ore 20, con “La bella tarantolata nel grano” commedia musicale on the road. Drammaturgia Teatro dei Borgia. Con Elena Cotugno, Michela Diviccaro, Papaceccio mmc, Raffaella Distaso e Gianpiero Borgia. Musiche Papaceccio mmc. Regia Gianpiero Borgia.

Leggi tutto: "Mutazioni d'autunno" - Drammaturgia contemporanea

  • Creato il .
  • Visite: 3110

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.