PRESENZE DI LUCE dal 2 al 4 gennaio nell'ex chiesa di Sant'Agostino di Massafra

 

Dal 2 al 4 gennaio 2022, nell’ex chiesa di Sant’Agostino di Massafra (TA), andrà in scena la performance teatrale PRESENZE DI LUCE, a cura del Teatro delle Forche, con il contributo del Comune di Massafra, nell’ambito della programmazione natalizia.

 Tre repliche a serata, secondo i seguenti orari: ore 18.00, ore 19.15, ore 20.30.

L’ingresso è gratuito. I posti sono limitati con prenotazione obbligatoria al numero 324 610 3258.

Accesso consentito ai possessori di super green pass, nel rispetto della normativa vigente.

 Direzione artistica di Giancarlo Luce, coadiuvato dallo staff artistico e organizzativo del Teatro delle Forche.

 “Presenze di Luce” vuol essere un momento di contemplazione e spettacolo, sul tema del ri-nascere, del susseguirsi degli eventi della vita, di fini e inizi. Un evento di teatro immersivo che accompagni lo spettatore in un mondo simbolico che affascina, diverte e fa riflettere.

I visitatori saranno coinvolti in un’esperienza che li renderà partecipi della rappresentazione teatrale/rito che accadrà attorno a loro. Personaggi arcaici, in una cornice seicentesca, prenderanno vita, si animeranno e racconteranno storie e vicende del venire all’essere. Vicende che hanno portato alla costruzione nei secoli di questo grande rito di iniziazione, di trapasso dall’oscurità alla luce.

Gli aspetti celestiali e quelli lubrici, le forze infere e astrali governano e sublimano, attraverso magie e sortilegi, l’orbita dell’esistenza umana.

La rappresentazione teatrale è stata pensata per l’ex chiesa di Sant’Agostino, edificio barocco, gioiello del centro storico di Massafra, che si presta incredibilmente bene a rappresentare il presepe, con tutto il suo carico di significati archetipici e simbolici, proiettato in un futuro esteso a tutto il mondo.

  • Creato il .
  • Visite: 77

“Medea, Desír” di Astragali Teatro martedì 14 dicembre chiude "Tessiture"

Con lo spettacolo “Medea, Desír” della compagnia Astragali Teatro, in programma domani, martedì 14 dicembre 2021, al Teatro Comunale “Nicola Resta” di Massafra (Piazza Garibaldi), cala il sipario sulla rassegna "Tessiture – Stagione delle Residenze", a cura del Teatro delle Forche, nell'ambito del progetto di Residenze Artistiche Artisti nei Territori "Bildungsroman 2021" (Ministero della Cultura / Regione Puglia).

Scrittura e regia Fabio Tolledi. In scena Roberta Quarta, Simonetta Rotundo, Matteo Mele e Samuele Zecca. Suoni Mauro Tre. Luci Sandrone Tondo.

Ingresso ore 20.30. Sipario ore 21.00. Info: www.teatrodelleforche.com; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..  Prenotazione obbligatoria al numero 3246103258. Ticket 5 euro.

“Abbiamo accolto la figura di Medea e delle sue numerose interpretazioni nei secoli. Il punto da cui siamo partiti sono le parole di Christa Wolf e di Adriana Cavarero, e ancora di Hanna Arendt e Judith Butler.

Queste scritture dense e immaginifiche si annodano, ora, alla parola poetica. L’azione teatrale accade all’interno di un banchetto nuziale. Sarcasmo di ogni festa. L’amore, la gelosia, la passione, il rancore, il desiderio si rincorrono in un tempo curvo. Non è più possibile distinguere passato, presente e futuro. Tutto è intrecciato. E il desiderio si sfibra dinnanzi alla sete di potere.

Medea/Madre cerca di sfuggire all’insulto della Storia che l’ha voluta per secoli fissata nell’orrore dell’infanticidio. La sua sola possibilità sta nel riannodare le storie, lo sguardo che ridona al mondo una poetica resistenza. La resistenza dell’amore - ancora una volta - svia il potere e la sua misera insaziabilità. Sarcasmo di ogni festa. Venite a questo banchetto, riconoscete l’odore della festa, Mater Medea vi invita a resistere dentro il desiderio.”

 Durata 70 minuti. Accesso consentito ai possessori di super green pass.

  • Creato il .
  • Visite: 112

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.