"Passi Sospesi" - Via!

passisospesigrafica

VIA, si parte.
Ma non il via dell'affannoso imperativo 'pronti partenza via'; è più esortazione al procedere insieme, indicazione di una strada che si fa tale perché abitata dai nostri passi, che ci convoca nel QUI e ORA della scelta di esserci.
E allora – adesso che finalmente è possibile – percorriamo insieme PASSI SOSPESI! Progetto artistico a cura del Teatro delle Forche, sostenuto dal fondo regionale “FSC 14-20: Patto Per La Puglia. Interventi Per la Tutela e Valorizzazione dei Beni Culturali e per la Promozione del Patrimonio Immateriale. CUSTODIAMO LA CULTURA IN PUGLIA 2021 - Misure di sviluppo per lo spettacolo e le attività culturali” e dal Comune di Massafra.
Cosa bolle in pentola? Nuove produzioni, rassegne di teatro contemporaneo, teatro famiglia e teatro dei luoghi, laboratori, attività di audience development e teatro per la scuola nel Teatro Comunale di Massafra - Residenza Artistica per Artisti nei Territori-, e nei siti di interesse storico-artistico della città. Tappe speciali anche a Taranto, con il progetto Clessidra, e a Milano con il debutto di 'Nessun destino è per sempre' per Atlante degli Immaginari, con la Fondazione Giangiacomo Feltrinelli.
E tanto altro ancora da scoprire insieme ...
State con noi ...

 

Progetto grafico a cura di Ivan Abbattista 

  • Creato il .
  • Visite: 268

"Kore" a San Marzano il 3 e 4 luglio

KORE5web

Sabato 3 luglio, al tramonto, e domenica 4 luglio, all’alba, nella suggestiva cornice della lama del Santuario Madonna delle Grazie nel Comune di San Marzano di San Giuseppe, il Teatro delle Forche porta in scena “Kore”, per il progetto “La Lama: La Bellezza possibile”, ideato dalla APS Pro Loco Marciana, promosso dal Teatro Pubblico Pugliese e finanziato dal “Fondo Speciale per cultura e patrimonio culturale della Regione Puglia - Custodiamo la Cultura” con il patrocinio del Comune.
Spettacolo teatrale itinerante. Con Erika Grillo, Giorgio Consoli, Giancarlo Luce, Ermelinda Nasuto. Regia di Giancarlo Luce. Musiche e allestimenti di Walter Pulpito.
Lo spettacolo racconta del mito di Persèfone e di Demetra, dea della fertilità del suolo, della terra, della fecondità femminile, dell’alternarsi delle stagioni, del ciclo della vita e della morte e dell’eterno ritorno. Persefone o Kòre in greco vuol dire “giovane donna”.
Figlia di Demetra e Zeus, viene rapita e portata negli inferi da suo zio Ade, invaghitosi di lei. Nel regno di Ade, Persefone assaggia il frutto dei morti, il melograno, senza sapere che quel cibo comporterà il suo rimanerne per sempre prigioniera dell’oscurità.
Ma sua madre Demetra, “la portatrice di stagioni”, sorella di Zeus, non si rassegna alla perdita della figlia e riesce a riportare in vita Persefone, minacciando la morte di tutti gli uomini.
Si compie così il ciclo delle stagioni. Persefone resterà regina dell’Ade ma, per sei mesi all’anno, potrà tornare sulla terra accanto a sua madre.
Al passaggio di Persefone la terra, da fredda e arida che era, ritorna a fiorire ed il mondo riprende a godere dei suoi doni.
Con questo mito, i greci antichi spiegavano l’alternarsi delle stagioni, il rifiorire della natura e la ciclicità del tempo.
La partecipazione è gratuita. Per info e prenotazioni contattare il num. 3291156778 o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

Foto di Valeria Mongelli

 

  • Creato il .
  • Visite: 202

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.