"DUNE. Sentieri possibili" dal 5 al 9 agosto

clessidra

WEBSITE www.clessidrateatro.it 

FACEBOOK https://www.facebook.com/clessidrateatroTA/

INSTAGRAM https://www.instagram.com/clessidrateatro/

VIMEO https://vimeo.com/user54247707

Dal 5 al 9 Agosto, a Chiatona (TA), sulle dune.
Tutto pronto per il debutto del nuovo spettacolo teatrale itinerante “Dune. Sentieri possibili” del progetto Clessidra – ‘il teatro a partire dai luoghi’, produzione Teatro delle Forche in collaborazione con Reset Chiatona. Idea progettuale Erika Grillo. Regia di Gianluigi Gherzi. Con dodici attori in scena.
Lo spettacolo sarà replicato dal 5 al 9 Agosto, al tramonto, di notte, all’alba secondo il seguente calendario: sabato 5 Agosto, doppia replica alle ore 19.30 e alle 22.30; domenica 6 Agosto, tripla replica, alle ore 5.30, alle 19.30 e alle 22.30; lunedì 7 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; martedì 8 Agosto, doppia replica, alle ore 19.30 e alle 22.30; mercoledì 9 Agosto, turno unico all’alba, alle ore 5.30.
Raduno in Via Amerigo Vespucci 57, a Chiatona, trenta minuti prima dell’inizio dello spettacolo.
La prenotazione è obbligatoria in quanto il “luogo speciale” prevede, necessariamente, un numero limitato di spettatori. Per info e prenotazioni: www.clessidra.it; www.clessidrateatro.it; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 3497291060. Ticket: 8 euro.
«La bellezza di oggi nasce dallo scarto – si legge nelle note di regia di Gherzi -. Riprende i luoghi abbandonati, maltrattati, diventati discarica, mare contaminato, abbandono. E lascia lavorare i desideri di chi quei luoghi comunque li ama, e vuole scoprire all’interno di essi il respiro di una trasformazione.
Allora il teatro muove i suoi attori viandanti, li immerge nelle dune, nei boschi bruciati, percorre con loro l’eco delle musiche furiose delle nostre estati, riscopre memorie nei paesaggi dimenticati, si avvicina a un’abbacinante visione di mare, dove le barche si rovesciano verso l’alto e gli occhi verso le stelle sconosciute di una visione di bellezza.

Leggi tutto: "DUNE. Sentieri possibili" dal 5 al 9 agosto

  • Creato il .
  • Visite: 1805

"Periferie possibili" il 30 Luglio

periferie

Cinema, teatro e architettura si incontrano.
Domenica 30 Luglio 2017, alle ore 20.30, a Massafra (TA), sulle terrazze del Falsopepe, si terrà un incontro-dibattito sul tema “Periferie possibili” organizzato dal Teatro delle Forche, dall’associazione culturale “Il Serraglio” e dall’associazione culturale “Reset”.
All’incontro interverranno: Andrea Porcheddu, critico teatrale; Massimo Causo, critico cinematografico; Emmanuele Curti, archeologo (Matera 2019). Il dibattito sarà moderato dal regista Gianluigi Gherzi.
Sul tavolo di lavoro, le esperienze delle realtà del territorio impegnate sul tema, nelle sue diverse declinazioni: la periferia come spazio, con la sua fisicità architettonica ed umana; la periferia come luogo dell'anima e racconto; la periferia come pre-testo per una drammaturgia di teatro, a partire dai luoghi; la periferia del linguaggio espressivo, con le realtà più interessanti della cinematografia italiana emergente. Con gli interventi di: Vincenzo Madaro per Vicoli Corti & Cinzella Festival (cinema); Erika Grillo per il progetto Clessidra – ‘il teatro a partire dai luoghi’; Giancarlo Luce per la rassegna di teatro dei luoghi Massafra Secret; Carmine Elefante e Gabriele Leo per “La città spontanea” (architettura).
Le proiezioni video della serata saranno a cura di Alessandro Colazzo/sacodesign e Reset Chiatona.
Intanto, cresce l’attesa per la quarta edizione di “Clessidra”, in programma dal 5 al 9 Agosto a Chiatona, con il nuovo spettacolo teatrale itinerante “Dune. Sentieri possibili”, che sarà replicato al
tramonto, di notte, all’alba. Produzione Teatro delle Forche in collaborazione con Reset Chiatona. Idea progettuale Erika Grillo, regia di Gianluigi Gherzi. Con dodici attori in scena.
«La bellezza di oggi nasce dallo scarto – si legge nelle note di regia di Gherzi -. Riprende i luoghi abbandonati, maltrattati, diventati discarica, mare contaminato, abbandono. E lascia lavorare i desideri di chi quei luoghi comunque li ama, e vuole scoprire all’interno di essi il respiro di una trasformazione. 

Leggi tutto: "Periferie possibili" il 30 Luglio

  • Creato il .
  • Visite: 1925

"NEL BOSCO. Sentieri fragili" domenica a Chiatona

nelboscoweb 

Domenica 14 Maggio 2017, nel “Bosco Marinella” di Chiatona (TA), il gruppo di attori e attrici del ClessidraLAB, diretti dal regista Gianluigi Gherzi, riproporranno lo spettacolo teatrale itinerante “NEL BOSCO. Sentieri fragili”, andato in scena lo scorso agosto per l’edizione 2016 del progetto “Clessidra”.
Produzione Teatro delle Forche e Reset. Idea progettuale Erika Grillo. Con Michele Bramo, Francesca Danese, Andrea Dellai, Daniela Delle Grottaglie, Giovanni Di Lonardo, Erika Grillo, Cesare Gurrado Pastore, Ermelinda Nasuto e Chiara Petillo. Scenografie e musiche Mino Notaristefano. Luci Walter Pulpito. Identità visiva Alessandro Colazzo / sacodesign & L'ambulante.
Tre le repliche: al mattino (inizio spettacolo ore 11.30), al tramonto (ore 18.00), in serata (ore 20.30). Ingresso “Bosco Marinella” – Via del Ginepro.
Il luogo “speciale” prevede un numero limitato di spettatori. Biglietto 10 euro. Info e prenotazioni: 3421647840 / 3473036793 / 3497479852. La prenotazione è obbligatoria. Si consigliano scarpe comode e un abbigliamento adeguato.
L'evento, organizzato dal Teatro delle Forche e dall’associazione culturale Reset, è realizzato in collaborazione con il Leo Club Massafra Mottola "Le Cripte" e il Lions Club Massafra-Mottola "Le Cripte" e rientra nelle attività del T.O.D. [Tema Operativo Distrettuale] Leo "Sei tu la mia città", il cui scopo è la valorizzazione e la promozione delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche del territorio.
« “NEL BOSCO. Sentieri fragili” - spiega il regista Gianluigi Gherzi – è un’esperienza di ricerca teatrale al cui interno si uniscono il teatro e la natura, il teatro e il paesaggio, il teatro e un bosco. È un’esperienza di teatro d’arte civile al cui centro c’è il rapporto tra un gruppo di attori e un gruppo di cittadini che a Chiatona hanno deciso di difendere il paesaggio come un grande patrimonio artistico. È un atto d’amore rispetto ad un luogo e ad un paesaggio che cerca di ritrovare la propria identità e la propria natura dentro un processo di trasformazione in cui arte, persone, spettatori e paesaggio cambiano insieme».
Intanto, in vista dell’edizione 2017 del progetto “Clessidra”, in questi giorni è in corso di svolgimento nel Teatro Comunale di Massafra il laboratorio “Sentieri possibili” condotto dal regista Gherzi.

  • Creato il .
  • Visite: 1588

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.