GREEN PASS obbligatorio dal 6 agosto

A partire da venerdì 6 agosto, secondo quanto stabilito dal Decreto Legge n. 105 del 23 luglio 2021 relativo a “misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 e per l’esercizio in sicurezza di attività sociali ed economiche”, l’accesso agli spettacoli dal vivo, sia all’aperto che al chiuso, sarà consentito esclusivamente ai soggetti muniti di Green Pass (certificazione verde Covid-19 che attesti vaccinazione anti Covid-19 o tampone negativo nelle ultime 48 ore o guarigione dal Covid negli ultimi 6 mesi) che dovrà essere esibito al personale preposto alla verifica di validità tramite documento di identità e apposita App ministeriale.

Sono esonerati dall’obbligo i bambini sotto i 12 anni. Per maggiori informazioni: www.dgc.gov.it/web.

  • Creato il .
  • Visite: 418

"Peppino e il tesoro dei briganti" il 30 luglio a Massafra

"... senza sapere che il tesoro più grande era tutto intorno a lui ovunque camminasse ..."
Per la rassegna "L'albero delle storie" - La Scena dei Ragazzi", promossa dal Comune di Massafra in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese e il Teatro delle Forche, venerdì 30 luglio, in Piazza Scarano, la compagnia Carticù porta in scena PEPPINO E IL TESORO DEI BRIGANTI, spettacolo vincitore del Premio EarThinkFestival 2016. 
Di e con Giuseppe Ciciriello. Musiche in scena Piero Santoro. 
PEPPINO E' IL TESORO DEI BRIGANTI è uno spettacolo teatrale di narrazione, utilizza il linguaggio proprio della “narrazione epica”, un linguaggio fatto di voce, gesti e musica, che non mostra, ma evoca, lasciando allo spettatore la possibilità di creare mondi e allenare l’immaginazione.
In un'epoca in cui le immagini ci sono imposte e ci sommergono, “Peppino e il tesoro dei briganti” nella sua semplicità crea i presupposti per “immaginare” un mondo, quello narrato, e farlo proprio, per imparare così a riappropriarsi del senso profondo delle storie e rielaborarne i contenuti mitici.
Peppino il narratore (Giuseppe Ciciriello), accompagnato dalla musica fisarmonica di Zi’ Pietro (Piero Santoro), racconta di tanto tempo fa quando era piccolo e non più alto del bastone che suo nonno usava per raccogliere la frutta, “quando il tempo era un altro tempo e non aveva bisogno di tempo, perché aveva tutto il tempo di cui aveva bisogno, con ogni cosa al suo tempo”; racconta di quando d’estate andava a vivere dai suoi nonni, in campagna fra la menta e il rosmarino, e le giornate incedevano a passi lenti e scalzi a contatto con la terra rossa, accompagnate dalla voce di latte e miele della Nonna Filomena, che risuonava tra le lenzuola stese gonfiate come nuvole leggere dal vento di tramontana; e i racconti di Nonno Peppe ascoltati, tra il ronzio delle api nei gelsomini, al fresco della pergola d’uva davanti al piazzale.
E’ uno spettacolo che racconta dell’amore per la terra, una terra che sta scomparendo per far posto al cemento che avanza con le sue ruspe e betoniere; racconta un amore, tramandato di generazione, in generazione, attraverso la pratica dell’ “aver cura” e il piacere di raccontare storie: storie di boschi, di banditi, di lupi, di re, di regine, di battaglie; storie di terra, alberi, boschi, amore e tesori.
In “Peppino e il tesoro dei Briganti” le rocambolesche avventure del brigante Capatosta e del suo tesoro, si intrecciano con quelle del narratore, quelle di Peppino e di suo nonno; sono le storie della terra dove sono cresciuti, terra di ulivi e ginestre, tra masserie, tratturi e muri di pietra a secco; sono le storie di un bosco, quello vicino alla casa dei suoi nonni dove da piccolo Peppino trascorreva le estati, perdendosi andando a caccia di lucertole e tesori ...
Ingresso ore 20.30 // inizio ore 21.00.
Posti limitati e prenotazione obbligatoria al numero 0998801932 o inviandoci una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Ticket 3 euro. Età consigliata: dai 6 anni.
  • Creato il .
  • Visite: 361

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.