Storia di Bella

di Gianbattista Basile

con Giancarlo Luce e Cilla Palazzo

regia di Giancarlo Luce

burattini e baracca di Mariella Putignano

Lo spettacolo è liberamente ispirato alla storia “La Penta mano-mozza" de “Lu Cunto De Li Cunti” di Gianbattista Basile.

Il Re di Pietrasecca, decide di sposare sua sorella Bella per via delle sue belle mani, ma questa si rifiuta categoricamente e per punirlo se le taglia e gliele consegna. Il Re, infuriato, la punisce facendola buttare in mare, chiusa in una cassa.

Bella peregrinerà a lungo, incontrando ostacoli e impedimenti e, sempre fedele a se stessa, alla fine riconquisterà la perduta felicità.

Questa fiaba insegna a credere in se stessi, nei propri principi, senza lasciarsi traviare; a ritenere la libertà il valore più alto dell’umanità, anche se a volte può costare caro. Insegna a non cedere agli istinti e alle passioni che ci annichiliscono e distruggono la vita rendendoci schiavi.

La tecnica rappresentativa scelta è quella del teatro dei burattini, perché essendo essi degli archetipi mostrano in maniera inequivocabile, attraverso i loro tratti somatici fortemente connotati, il carattere e gli stati d’animo di cui ogni personaggio è portatore.

Durata 45 minuti circa

Genere: teatro ragazzi-burattini

Età consigliata: 5-10 anni

  • Creato il .
  • Visite: 1740

Teatro delle Forche. All rights reserved.
Powered by Jackalope.it.