Skip to main content

ARGONAUTI E XANAX in scena per "Next" il 5 novembre

𝗨𝗻 𝘃𝗲𝗿𝗼 𝗲 𝗽𝗿𝗼𝗽𝗿𝗶𝗼 𝘁𝗵𝗿𝗶𝗹𝗹𝗲𝗿 𝘁𝗲𝗮𝘁𝗿𝗮𝗹𝗲 𝘀𝘂𝗹𝗹𝗮 𝗻𝘂𝗼𝘃𝗮 𝗲𝗿𝗮, 𝗾𝘂𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗱𝗲𝗹𝗹’𝗮𝗻𝘀𝗶𝗮.

𝗗𝗼𝗺𝗲𝗻𝗶𝗰𝗮 𝟱 𝗻𝗼𝘃𝗲𝗺𝗯𝗿𝗲 torna il primo movimento di 𝗟𝗲̀𝗴𝗮𝗺𝗶 𝟮𝟬𝟮𝟯/𝟮𝟬𝟮𝟰, la nostra stagione di teatro contemporaneo. Nell’ambito del progetto Next, in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese e Comune di Massafra, in scena una produzione 𝗖𝗼𝗺𝗽𝗮𝗴𝗻𝗶𝗮 𝗖𝗮𝘁𝗲𝗿𝗽𝗶𝗹𝗹𝗮𝗿.

𝘼𝙧𝙜𝙤𝙣𝙖𝙪𝙩𝙞 𝙚 𝙓𝙖𝙣𝙖𝙭

Drammaturgia e regia di Daniele Vagnozzi. Con Luigi Aquilino, Denise Brambillasca, Gaia Carmagnani, Pietro De Nova, Eugenio Fea, Ilaria Longo, Daniele Vagnozzi.

Assistente alla regia: Noemi Radice

Assistente alla drammaturgia: Valentina Sichetti

Scenografie e costumi di Gaia Carmagnani

Paesaggi sonori di Danilo Randazzo

Organizzazione: Carlotta Spitaleri e Camilla Ambrosini

 

Produzione Compagnia Caterpillar

Con il sostegno di

Bando NEXT - Laboratorio delle idee per la produzione e la distribuzione dello spettacolo dal vivo

lombardo edizione 2022

Progetto Youth Bank 2019 - Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus

 

“𝘗𝘢𝘯𝘪𝘤𝘰. 𝘌̀ 𝘭’𝘦𝘴𝘱𝘦𝘳𝘪𝘦𝘯𝘻𝘢 𝘥𝘦𝘭 𝘭𝘪𝘮𝘪𝘵𝘦 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢. 𝘌̀ 𝘭𝘢 𝘱𝘢𝘶𝘳𝘢 𝘥𝘦𝘭𝘭𝘢 𝘱𝘢𝘶𝘳𝘢”  

In tempi come questi l'ansia è come l'aria, è l'habitat naturale delle nostre vite, è la premessa che non vedi, la "conditio sine qua non". E anche quando non ne parliamo, ne stiamo parlando.

Nel poema epico “Le Argonautiche”, Apollonio Rodio narra di giovani eroi salpati alla ricerca di un tesoro inestimabile: il 𝗩𝗲𝗹𝗹𝗼 𝗱’𝗼𝗿𝗼. Oggi, però, i giovani 𝗔𝗿𝗴𝗼𝗻𝗮𝘂𝘁𝗶 sembrano non salpare mai. Come in un inverno perenne che non lascia intravedere la stagione delle partenze, sette ragazzi, ex compagni di liceo, si ritrovano per risolvere il mistero di un amico. Marco, il più brillante e ambizioso di loro, da anni all’estero, è finalmente tornato in città, ma si è chiuso in casa e non vuole saperne di uscire. Sarà così che il gruppo, come una vera squadra di salvataggio, proverà a fare breccia nella fortezza in cui è rinchiuso, fino a scoprire che le mura che imprigionano l’amico sono quelle dell’𝗮𝗻𝘀𝗶𝗮 e degli 𝗮𝘁𝘁𝗮𝗰𝗰𝗵𝗶 𝗱𝗶 𝗽𝗮𝗻𝗶𝗰𝗼.

Secondo l’OMS, sono milioni le persone che, oggi, si trovano imprigionate da queste mura. Mura che la Pandemia non ha fatto altro che rendere più insormontabili.

Come milioni di persone in tutto il mondo, Marco cercherà di liberarsi contando solo sulle proprie forze fino all'arrivo di Sara, l'unica che, con i suoi strani capelli ed il suo 𝗫𝗮𝗻𝗮𝘅, riuscirà a mostrargli una possibile via di fuga. I due condivideranno le proprie paure in un vortice di amore e patologia che li porterà a 𝗿𝗶𝘀𝗰𝗵𝗶𝗮𝗿𝗲 𝗹𝗮 𝘃𝗶𝘁𝗮 costringendo gli altri ad un ultimo e disperato 𝘀𝗮𝗹𝘃𝗮𝘁𝗮𝗴𝗴𝗶𝗼.

𝗠𝗶𝘁𝗼𝗹𝗼𝗴𝗶𝗮 𝗲 𝗮𝘁𝘁𝘂𝗮𝗹𝗶𝘁𝗮̀ si mescolano in "Argonauti e Xanax", un viaggio avvincente in un presente sospeso tra panico e futuro, paure e sogni, amicizia e isolamento, un presente in cui è facile perdere la rotta senza lavoro di squadra.

Domenica 5 novembre Ore 20. Appuntamento al Teatro Comunale “Nicola Resta” in Piazza Garibaldi a Massafra (TA).

Biglietto intero: 10 euro - Ridotto: 8 euro (under 25, over 65, gruppi di almeno 8 persone).

𝗣𝗼𝘀𝘁𝗶 𝗹𝗶𝗺𝗶𝘁𝗮𝘁𝗶 𝗲 𝗽𝗿𝗲𝗻𝗼𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗼𝗯𝗯𝗹𝗶𝗴𝗮𝘁𝗼𝗿𝗶𝗮 𝗮𝗹 𝗻𝘂𝗺𝗲𝗿𝗼 𝟯𝟮𝟰𝟲𝟭𝟬𝟯𝟮𝟱𝟴 (𝟭𝟬-𝟭𝟮.𝟯𝟬 / 𝟭𝟲-𝟭𝟵)

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.   

  • Creato il .
  • Visite: 475